Torna su
 
Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Italiano | Español

 

 
 
 
 

FORMARE E AGGIORNARE

Il tema del secondo gruppo di lavoro per il Congresso di Buenos Aires è il sistema di formazione e aggiornamento dei docenti di italiano

Andiamo in controtendenza: alla carenza di docenti e lettori qualificati, il cui invio dall'Italia è stato persino ridotto, mettendo a rischio anche gli importanti risultati conseguiti – tra cui l’italiano come insegnamento curricolare in alcuni paesi anglofoni come Stati uniti e Australia –, la Dante risponde con un rinnovato investimento sulla formazione, considerata una chiave strategica per la diffusione e la promozione della nostra lingua nel mondo.

Alla larga richiesta di corsi di lingua in molte aree del mondo fa eco una domanda altrettanto ampia di formazione, aggiornamento e specializzazione: questa riguarda sia l’apprendimento dell’italiano da parte di nuovi insegnanti che l’accompagnamento di questi in un percorso di aggiornamento permanente.

Il PLIDA, sotto la Direzione scientifica del prof. Paolo Balboni dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, e con la collaborazione del Comitato Scientifico Operativo vuole rispondere a queste esigenze e ha in preparazione il Progetto PLIDA di Formazione Integrata, un sistema di formazione e aggiornamento online e blended (ovvero ibrido di strumenti tradizionali e di piattaforme digitali) rivolto ai docenti di italiano a stranieri in Italia e nel mondo.

Quali sono le esigenze di formazione che i docenti sui diversi territori esprimono? Quali differenti offerte formative possono rispondere alle diverse specificità delle differenti aree? Il gruppo, moderato da Barbara D’Annunzio (Responsabile del Progetto ADA, della didattica della rete Dante, dei progetti di formazione e aggiornamento docenti e del PLIDA bambini) sarà un luogo di discussione e proposta per migliorare e promuovere la formazione e l’aggiornamento dei docenti d’italiano.