Torna su
Ottieni il tuo pass
città ospitante

Giornata di formazione per i docenti di italiano
in Argentina

Università UCA: Buenos Aires, 17 luglio 2019 dalle ore 10:00 alle 18:30

Mercoledì 17 luglio 2019 a Buenos Aires il PLIDA, in collaborazione con ALMA edizioni, organizza una Giornata di formazione per docenti di italiano. La giornata si terrà presso la Pontificia Universidad Católica Argentina (UCA).

Il corso è rivolto ai docenti di italiano in Argentina e si svolgerà dalle 10:00 alle 18:30.

Il seminario, ideato e diretto da Silvia Giugni, Responsabile e direttrice del PLIDA si aprirà con la lectio magistralis del prof. Matteo Santipolo dell’Università di Padova, dedicata all’insegnamento della grammatica in prospettiva sociolinguistica, e all’italiano didattico come gamma di varietà che assume caratteristiche diverse in rapporto alle situazioni comunicative e ai tipi di testi scritti, parlati e trasmessi. Il seminario proseguirà con un primo contributo teorico-pratico di Silvia Giugni, volto ad approfondire il tema della relazione tra lessico e programmazione didattica. A seguire Monica Arreghini, Nuria Greco, Silvia Fastuca e Adriana Tomé, le referenti del progetto Cluster Argentina, proporranno attività pratiche per lo sviluppo delle competenze lessicali a partire da materiali autentici.
In conclusione, Giacomo Pierini (ALMA Edizioni) presenterà le novità editoriali della casa editrice e Carlo Guastalla (ALMA Edizioni) terrà un laboratorio su come portare la cultura italiana nella lezione in classe.
Clicca qui per scaricare il programma completo della giornata.

Posti in esaurimento, disponibilità residua non garantita.
Avranno la priorità gli iscritti all’83mo Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri.

Visita al Comitato Dante di Rosario

Comitato Dante di Rosario: 21 luglio 2019 dalle ore 15:00 alle 17:00

La visita del 21 luglio 2019 al Comitato di Rosario è prevista a partire dalle ore 15:00. Dopo il loro arrivo, autorità e congressisti faranno un percorso per i diversi settori della sede del Comitato e per le scuole dipendenti, concluso da un incontro nell'Aula Magna dove saranno cantati gli inni nazionali argentino ed italiano, le autorità locali esprimeranno il benvenuto e il Presidente Andrea Riccardi rivolgerà un saluto ai presenti.

La “Dante Alighieri” di Rosario: piú di un secolo alle spalle

Fondata il 3 giugno 1910, per i primi due anni la Dante di Rosario ha svolto attività di tipo culturale. Dal 1912, l’apertura del Giardino Froebeliano e della scuola elementare con più di seicento alunni hanno segnato anche l’avvio dell’attività educativa, pensata fin da subito all’avanguardia, laica e mista.

Attualmente ha 2.600 alunni, nei suoi diversi livelli ed istituti d’insegnamento che comprendono le Scuole dell’Infanzia, l’Elementare, la Media (dove i programmi ufficiali argentini sono insegnati con la lingua italiana come curricolare), il “Profesorado de Italiano” per la formazione dei docenti di lingua italiana e i Corsi di lingua e cultura italiana per adulti. Ha una superficie coperta di 11.000 metri quadrati, una Biblioteca con 40.000 volumi, la maggioranza in italiano, e svolge un’intensa attività culturale aperta alla comunitá di Rosario con manifestazioni artistiche di vario genere.

La Dante Alighieri ha un posto centrale nel cuore della città e il municipio l’ha dichiarata patrimonio architettonico storico di Rosario. A cavallo tra il XX ed il XXI secolo, l’attivazione di diversi progetti ha comportato grosse modifiche sul piano edilizio con il conseguente aumento nel numero delle sezioni e degli alunni frequentanti la scuola. Nel 1976 é stata acquistata la palazzina Monserrat “Casa Beatrice”, destinata ai Corsi di lingua e cultura italiana extracurricolari. Al 1980 risale invece la costruzione della palestra per i ragazzi della scuola secondaria. L’espansione edilizia è continuata, nel 1992, con l’inaugurazione di una parte della nuova Scuola Elementare. Nel 2010 è stata poi inaugurata la nuova sede della Scuola dell’Infanzia “Casa Virgilio”: 8 sezioni per bambini di cinque anni. Il progetto è stato portato a termine nel 2012 con l’apertura di 8 nuove sezioni destinate ai bambini di quattro anni. A settembre 2015 è stato inaugurato lo spazio educativo “Guido Cavalcanti”, con aule flessibili e tematiche, condiviso dalla Scuola Secondaria (nei turni del mattino e del pomeriggio) e dal “Profesorado de Italiano” (nell’orario serale).

Il contribuito offerto da sociolinguistica e semiotica alla nascita della glottodidattica ha comportato un forte rinnovamento nei metodi d’insegnamento/apprendimento delle lingue straniere. Di pari passo si sono fortemente modificati gli interessi, le motivazioni ed i bisogni comunicativi dei nostri studenti, sempre più desiderosi di avvicinarsi alla lingua italiana nella sua dimensione comunicativa. All’interno della vita istituzionale, ciò ha comportato due decisioni di peso: 1) l’introduzione del bilinguismo precoce nella scuola dell’infanzia, avviato nell’anno 1982 come esperienza pilota; 2) la creazione del “Profesorado de Italiano” (Magistero), che tra l’altro è l’unico centro di formazione per docenti d’Italiano LS in tutta la provincia di Santa Fe e propone un percorso formativo unitario con tre filoni disciplinari principali. Durante le diverse tappe dell’intera vita istituzionale del nostro Comitato, la Sede Centrale della Dante Alighieri di Roma ha rappresentato un saldo punto di riferimento e d’incoraggiamento nell’avvio di progetti innovativi. Tramite l’assegnazione di borse di studio agli insegnanti in servizio per il completamento della loro formazione con un soggiorno in Italia, la Dante centrale ha infatti contribuito a consolidare percorsi di formazione “a cascata”, a promuovere un insegnamento di qualità e ad arricchire la Biblioteca con l’invio di volumi, preziosi per la consultazione da parte dei nostri studenti e dei ricercatori della città.

Dall’anno 2000 il Comitato di Rosario propone la Certificazione Internazionale PLIDA. Sono destinatari privilegiati di questo progetto i più giovani, che trovano nel PLIDA la possibilità di completare il loro curriculum vitae certificando la loro competenza linguistica e culturale dopo 14 anni di apprendimento della lingua e della cultura italiane.

Dal 2016, il nostro Comitato è anche e fortemente coinvolto nel Progetto Cluster Argentina, ed è stato la sede di svariati corsi di aggiornamento per i docenti in servizio nei comitati del Polo Rosario realizzati dai formatori inviati dalla Sede Centrale e dai formatori locali. Questi corsi hanno comportato un momento di incontro, di riflessione e di scambio tra gli insegnanti, che sentono di essere accompagnati dalla Sede Centrale di Roma con particolare cura.

LA DIVINA COMMEDIA NELL’ARTE CONTEMPORANEA

Buenos Aires, UCA - Edificio San José - 18 luglio - 18 agosto 2019

Inaugurazione: 18 luglio 2019, ore 17:00

L’idea di affidare ad artisti contemporanei il compito di dare forma alle parole di Dante non ha mai significato, nel progetto del Comitato Dantesco, immaginare una “illustrazione” della Divina Commedia. Ci si è posti il problema, meno ovvio, di esplorare con quali modalità il rapporto poteva svilupparsi mantenendo intatta l’identità dell’artista, e quale influenza avrebbe esercitato sugli artisti contemporanei l’immaginario dantesco. Si è voluto, nella sostanza, analizzare quali, nel terzo millennio sarebbero state le risposte di calligrafie illuminate dalla parola del divino Poema.

Progetto di Italo Tomassoni.
Opere di Ivan Theimer, Bruno Ceccobelli, Mimmo Paladino, Giuseppe Gallo, Enzo Cucchi, Piero Pizzi Cannella, Stefano Di Stasio, Marco Tirelli e Sandro Chia.
La parola e l'immagine. Dante Alighieri e l’immanenza nella storia. Italo Tomassoni

[1] Stefano di Stasio, Divina Commedia,
Frontespizio, 2013, cm 30x22
[2] Mimmo Paladino, Divina Commedia,
Frontespizio, 2009, cm 30x22
[3] Giuseppe Gallo, Divina Commedia,
Frontespizio, Dante, 2010, cm 30x22



[1] Stefano di Stasio, Divina Commedia,
Frontespizio, 2013, cm 30x22
[2] Mimmo Paladino, Divina Commedia,
Frontespizio, 2009, cm 30x22
[3] Giuseppe Gallo, Divina Commedia,
Frontespizio, Dante, 2010, cm 30x22